Misteri / gennaio 16, 2017

Area 51: un grande mistero ancora irrisolto?

Ciao ragazzi, oggi parleremo dell’ Area 51.

Quello di oggi è sicuramente uno degli argomenti che mi avete richiesto più spesso. Dell’Area 51 se ne è parlato in tutti i modi, è forse uno degli argomenti preferiti da chi ama il mistero; tuttavia, molto spesso si ha la tendenza ad esagerare i fatti, inventare leggende, manipolare la realtà e mostrare uno scenario che poco o nulla ha a che fare con i fatti.

Oggi quindi, spero di potervi mostrare un lato dell’area 51 poco conosciuto, che cerchi di dare una spiegazione logica ad alcuni avvenimenti che l’hanno vista protagonista, e che possa in qualche modo fare luce su uno dei luoghi più misteriosi del mondo.

Ecco quindi

Area 51: un grande mistero ancora irrisolto?

Il 20esimo secolo ha alimentato un numero impressionante di storie su ufo, ed avvistamenti extraterrestri. L’area 51 è sicuramente il simbolo di una delle teorie cospirative più famose, che vede il Governo degli Stati Uniti occultare alla popolazione mondiale informazioni che proverebbero l’esistenza di altre forme di vita nell’Universo.

Il chiamato incidente Roswell, ne sarebbe la prova. Il 7 luglio del 1947 una presunta navicella spaziale si sarebbe schiantata in mezzo al deserto, a Roswell, una piccola città nei pressi di New Mexico. La nave venne recuperata, così come gli alieni presenti al suo interno in seguito sottoposti ad una biopsia, proprio all’interno dell’area 51; biopsia che sarebbe stata registrata in un video. Per un certo tempo il video venne considerato autentico, ma studiandolo più in profondità si scoprì che era un falso, un inganno che avrebbe dovuto dimostrare che l’Area 51 era davvero il centro di investigazioni top secret su civiltà extraterrestri, e sulla loro tecnologia.

Ma cos’è allora L’Area 51? Esiste realmente? È probabile che la sua storia ufficiale la conosciate già, ma per chi non ne ha mai sentito parlare farò un breve riassunto.

L’Area 51, anche conosciuta come Groom Lake, o Homey Airport è una zona alle dipendenze della forza aerea di Nellis. L’installazione si trova ubicata in una regione al Sud del Nevada, a 133 Km dalla città di Las Vegas. Ufficialmente si tratta di un vasto aerodromo militare. Il suo obiettivo principale è per lo più indeterminato, anche se tutto fa pensare che al suo interno si sperimentino e ricerchino nuovi velicoli, e armamenti, che non sono ancora stati riconosciuti ufficialmente dal Governo degli Stati Uniti. Il fitto alone di mistero che circonda l’area 51, e questo desiderio di mantenere top secret le attività che si svolgono al suo interno, sono le ragioni principali che hanno portato a parlare di complotto, e di alieni. Ma quanto di vero ci sarebbe in questo?

Partiamo dal presupposto che la storia è piena di testimonianze di strani avvistamenti nelle vicinanze dell’area 51, avvistamenti di oggetti non identificati che hanno portato inevitabilmente a parlare di extraterrestri. Le storie di avvistamenti ufo sono reali, ma ci sarebbe una spiegazione.
Molti di questi avvistamenti sono raccolti nel cosiddetto Progetto Blue Book, una raccolta di studi realizzati tra il 1952 e il 1969 dalla Forza Aerea Americana, con l’obiettivo di determinare la veridicità e pericolosità di ognuno degli avvistamenti avvenuti nei cieli degli Stati Uniti.

La maggior parte di questi avvistamenti furono scartati. Come segnala il documento, gli aerei U-2 e i successivi OXCART sarebbero stati la causa di questi falsi avvistamenti ufo, dalla fine degli anni ‘50 e quasi tutta la durata degli anni ’60.

Il progetto Aquatone che avrebbe portato alla costruzione dei celebri aerei di riconoscimento strategico U2, sarebbe stato sviluppato proprio nell’Area 51 a partire dall’anno 1955. In seguito il programma CARRETA avrebbe portato alla costruzione dell’SR-71, il Blackbird e Lockheed A-12. Ma perché gli U2 venivano scambiati per degli UFO?

La spiegazione ce la fornirebbe un documento, declassificato dalla CIA, che l’Università George Washington rese pubblico, dove si spiega che all’altezza a cui venivano sperimentati gli U2, il velivolo poteva essere scambiato per un oggetto volante d’origine sconosciuta. I cittadini erano abituati a veder volare gli aerei ad un’altezza dai 10.000 ai 20.000 piedi, mentre che gli U2 raggiungevano un’altezza di circa 60.000 piedi.

Oltre a questo, al tramonto l’aereo era soggetto ad un effetto ottico prodotto dalla luce che si rifletteva sul corpo del velivolo, che lo faceva apparire ardente. Questo avrebbe dato origine all’incredibile numero di avvistamenti, proprio perché nessuna persona fino a quel momento aveva visto qualcosa di simile.

In quell’epoca, infatti, nessuno avrebbe potuto immaginare che un aereo potesse arrivare ad una tale altezza; quindi, era facile cadere nell’errore di considerarlo un oggetto volante non identificato. Come vedete, quindi, gli avvistamenti non sono una leggenda; ma le conclusioni che ne sono state tratte sì lo sarebbero.

Ma se la risposta a tutte le supposizioni che sono state fatte sull’Area 51 è così semplice, perché così tanto segreto? Perché soprattutto a partire degli anni `90 la CIA continua a declassificare documenti su quest’area, occultando altresì il nome degli stessi?

Di ipotesi se ne sono fatte moltissime, anche quella che vede la commissione per l’Energia Atomica involucrata in alcuni esperimenti fatti proprio nella zona. In quel caso, il segreto sarebbe d’obbligo.

Ad ogni modo, possiamo veramente fidarci di questa versione? Questa sarebbe davvero la prova che tutto quello che è stato detto, e ancora si dice sull’Area 51, sia solo frutto di una cattiva interpretazione, o di una leggenda? Personalmente, credo che una spiegazione del genere sia un po’ troppo semplice…con questo non voglio dire che gli studi su forme di vita extraterrestri sia un dato di fatto, e neppure che creda alla versione complottistica. Però, il dubbio rimane; un piccolo dubbio che mi fa pensare che ci sarebbe molto di più da dire sull’Area 51.

Cosa ci tengono nascosto? Solo dei test su sofisticate tecnologie militari, o ci potrebbe essere di più? Non mi resta che aprire il dibattito. Cosa credi nasconda l’Area 51? Il mistero secondo te è stato risolto? Sapremo mai il vero proposito delle sue installazioni? Fammelo sapere in un commento.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi marcati con * sono obbligatori