Misteri / gennaio 6, 2017

Il caso di John Titor: un vero viaggiatore nel tempo?

Il caso di John Titor è il protagonista del video di oggi.

Si tratta dell’esame approfondito di un caso estremamente interessante. Esistono moltissimi video qui su YouTube che trattano il caso, e lo spiegano in dettaglio; il mio approccio però sarà diverso dal solito. Oggi esaminerò con voi la storia di questo presunto viaggiatore del tempo, e vi mostrerò gli argomenti dei difensori della sua storia, e di quelli che la considerano semplicemente una farsa.

Alla fine del video, vi dirò anche la mia opinione. Ecco quindi

Il caso John Titor: un vero viaggiatore nel tempo o solo un inganno?

I viaggi nel tempo sono un tema ampliamente trattato in moltissimi romanzi, film e opere di ogni genere. L’idea di poter sfidare il tempo e visitare dimensioni temporali differenti dalla nostra ha un non so che di affascinante. Proprio per questo motivo, la storia di John Titor si è resa popolarissima, e continua ad essere al centro di un dibattito tra i difensori della sua verdicità e quelli che la vogliono screditare.

Cerchiamo di riassumere il caso in breve. Nell’anno 2000 in uno dei siti di annunci in Internet più famoso dell’epoca, BBS, fece la sua apparizione un personaggio dal nome TimeTravel_0 Il sito funzionava come un forum,; quindi gli utenti potevano lasciare messaggi ai quali i partecipanti alla discussione potevano rispondere. Dietro al nickname TrimeTravel_0 si celava John Titor, un uomo che affermava di provenire dall’anno 2036 e di aver viaggiato nel tempo con una missione ben precisa; quella di ritornare all’anno 1970 e recuperare un computer IBM 5100, che avrebbe permesso di editare alcuni programmi che venivano ancora utilizzati nel 2036.

La ragione principale della sua missione si doveva a un bug che avrebbe avuto un effetto disastroso nei sistemi operativi Linux e Mac OS nel 2038, quando sarebbero terminati i bits per rappresentare l’ora, nei sistemi a 32 bit e che avrebbe riportato i computer alla data del 13 febbraio 1901, con conseguenze catastrofiche per i sistemi usati nel futuro.

Secondo Titor l’IBM 5100 aveva la capacità di emulare sistemi mainframe molto più grandi e cari, una capacità che non fu pubblicizzata da IBM per non avere conseguenze negative nel suo business. Questa funzione, incredibilmente, fu confermata dall’ingegnere IBM Bob Dubke

Allora perché Titor si trovava nell’anno 2000? Secondo la sua versione, per ragioni personali e per raccogliere informazioni prima della guerra. E questo dettaglio, è proprio il più inquietante. Ora vedremo perché e di che guerra parlava.

Essendo un viaggiatore del tempo, a Titor non mancavano di certo storie ruguardanti il futuro. Secondo la sua versione, i viaggi nel tempo sarebbero stati scoperti dal CERN nel 2001, nel 2004 sarebbe iniziata una guerra civile negli Stati Uniti e nel 2015, sarebbe scoppiata la Terza Guerra Mondiale.

Come possiamo vedere queste supposte premonizioni non si avverarono, ma Titor aveva già avvisato che il suo viaggio nel tempo avrebbe potuto alterare la linea temporale. Quindi, non c’era da stupirsi se alcuni dei fatti che aveva predetto non si sarebbero verificati.

Adesso che conosciamo la storia possiamo passare agli argomenti a favore di chi difende la sua versione e crede fermamente che Titor abbia davvero viaggiato nel tempo:

ARGOMENTI A FAVORE DELLA VERSIONE DI TITOR

In primo luogo troviamo alcune affermazioni di Titor che fanno pensare fosse a conoscenza di cose che solo un viaggiatore del tempo potesse affermare. Per esempio, come poteva sapere che il computer IBM 5100 potesse avere quella particolare funzione, se IBM non l’aveva resa pubblica?

In un’altra occasione, affermò che nel 2015 il Presidente degli Stati Uniti sarebbe stato un nero..cosa che nessuno può negare ovviamente.

In secondo luogo, Titor avrebbe pubblicato nel forum varie immagini che mostravano parti della macchina che gli avrebbe permesso di viaggiare nel tempo. Questa, seppur non rappresenti una prova determinante, potrebbe dare più forza al suo racconto.

Esistono poi due foto che sarebbero una prova schiacciante della veridicità della sua storia.

Questa foto, secondo Titor, sarebbe stata scattata nel 2035 durante la sua formazione per utilizzare la macchina del tempo. Mostrerebbe il suo istruttore con un laser puntato fuori dal veicolo in funzionamento. L’asse è piegato a causa del campo gravitazionale dell’unità di distorsione e sarebbe visibile grazie al fumo che proviene dal sigaro dell’istruttore.

L’altra prova sarebbe questa immagine che mostra Titor tra diverse persone che, per come sono vestite, non sono assolutamente in linea con gli abiti utilizzati da lui. Una foto stranissima, non c’è dubbio, perché il personaggio al centro  sembra proprio essere collocato in un tempo che non gli appartiene.

Il dibattito è sempre stato molto vivo, e fu con la pubblicazione del libro : “John Titor: la storia di un viaggiatore nel tempo”, che mostrava tutte  le altre chiavi per difendere la storia, che i dubbi si fecero ancora più grandi. Per finire, nel 2004 un ingegnere informatico chiamato Marlin Pohlman presentò una patente per una macchina del tempo, basata sui concetti d’ingegneria apportati da Titor. Addirittura si pensò che Pohlman potesse essere Titor, anche se ciò non fu mai confermato.

ARGOMENTI CONTRO LA TEORIA

Passiamo ora agli argomenti che screditerebbero la storia di Titor. Innanzitutto, sappiamo che gran parte delle sue predizioni non si avverarono: soprattutto la guerra civile e quella mondiale. Il fatto che possa aver alterato la linea temporale è un argomento che darebbe adito a molti interrogativi. Titor potrebbe aver cambiato la nostra realtà, a causa del suo intervento? Chi scredita la teoria pensa sia semplicemente una stupidaggine.

Anche la storia del computer sembra non reggere. Quello che potrebbe sembrare un gran segreto, in verità non lo sarebbe stato. I tecnici IBM sapevano perfettamente che riutilizzare una tecnologia precedente, per ottenere un certo risultato informatico, era molto più economico che crearne una nuova. La compatibilità di questo computer sarebbe stata nota in precedenza.

La fotografía del laser, lascia anch’essa spazio a molti dubbi. Se fosse vero che il laser si piega a causa del campo gravitazionale dell’unità di distorsione, perché la luce proveniente dall’interno del veicolo (che purtroppo nella foto non si apprezza molto) non soffre distorsione alcuna? Una forza gravitazionale di questo genere poi non avrebbe permesso all’istruttore di mantenere il sigaro in mano. Il trucco è facilmente riproducibile con un segmento di fibra ottica.

Passiamo ora alla foto del presunto John Titor. Anche in questo caso ci sarebbe una spiegazione. Innanzitutto, la foto fu scattata durante la riapertura del ponte South Fork nel 1941. L’originale è conservata in un museo in Canda. In effetti la persona ha un aspetto contemporaneo rispetto agli altri, però i suoi vestiti e gli occhiali che porta venivano usati in quell’epoca, La maglietta faceva parte dell’uniforme da Hockey della squadra Montreal Marron, gli occhiali con bande laterali esistevano già in quel periodo e quella che ha in mano può essere tranquillamente una macchina fotografica dell’epoca.

Insomma come vedete le teorie si sprecano, il dibattito è acceso e gli argomenti sia da una parte, che dall’altra, possono risultare convincenti.

Personalmente, mi risulta difficile credere che la storia di Titor sia reale, e che sia stato davvero in grado di viaggiare nel tempo. Gli argomenti che screditano la storia mi sembrano maggiormente elaborati, anche se un leggero dubbio potrebbe rimanermi di fronte ad alcuni fatti che ti ho esposto. Per esempio, quello del computer.

A questo punto, è arrivato il tuo turno. Quale credi sia la versione più credibile? Avevi già sentito parlare della storia di John Titor e hai qualche informazione in più da condividere? Fammelo sapere in un commento.

Lascia un commento

La tua email non sarà pubblicata. I campi marcati con * sono obbligatori